Non c’è gennaio senza Consumer Electronics Show (meglio noto come CES) e anche quest’anno, nonostante le restrizioni attivate per fronteggiare la pandemia da Covid-19, la fiera dell’elettronica di consumo di Las Vegas non si è fermata, portando online il proprio palcoscenico. Quest’anno  più che mai, di fronte ad uno scenario difficilmente prevedibile e in continuo mutamento, per i brand è fondamentale comprendere il mercato e le mutate esigenze dei consumatori: per questo abbiamo  analizzato gli argomenti di conversazione maggiormente veicolati sui social e dai media durante il periodo della fiera americana, con l’obiettivo di delineare i trend della tecnologia del futuro, sia a livello globale che nazionale.

 

Gli hashtag e le parole della fiera

 

Da sempre fonte di ispirazione per le novità presentate e per le interessanti visioni sul futuro proposte dalle aziende partecipanti, il CES genera ogni anno un gran volume di conversazioni sul web. In particolare, secondo la nostra analisi, nella settimana della fiera sono stati registrati online ben 1.300.000 contenuti riguardanti questo evento internazionale, che si conferma sempre più come punto di riferimento per il mondo della tecnologia e dell’innovazione a livello mondiale. Le conversazioni di utenti, esperti e commentatori si sono svolte per la maggior parte sui social media e a dominare lo scenario delle conversazioni “sociali” nel mondo è stato Twitter, che ha registrato il 77,3% dei contenuti postati, seguito da Instagram, Facebook e altri social media.

 

In linea con lo scorso anno, a dominare la scena tra gli argomenti più discussi al CES si confermano l’Intelligenza Artificiale (IA) e l’Internet of Things (IoT). Le innovazioni degli ultimi anni hanno spinto sempre più l’acceleratore verso queste due aree di sviluppo, che vedono le proprie applicazioni spaziare dagli smartphone e alle auto, fino ai robot e agli elettrodomestici.  Segue al terzo posto degli “hot topic” più chiacchierati online  il machine learning, tema certamente attuale nella società odierna, che cerca sempre più l’integrazione tra lavoro umano e supporto di macchine intelligenti. Al quarto posto della classifica troviamo i Big Data, un asset che si è dimostrato sempre più cruciale nella nostra società, dove gestire e analizzare la grande massa di dati a disposizione è un imperativo per chiunque operi sul mercato, non solo dell’innovazione. Chiude la top five un tema che riflette lo specchio dei tempi, soprattutto in seguito alla diffusione dell’attuale pandemia da Covid-19, ovvero il future of work. Mai come quest’anno, infatti, la “nuova normalità” per molti ha significato la necessità di un cambio più o meno radicale delle modalità di lavoro quotidiano. Di certo la tecnologia e l’innovazione sono stati centrali per sviluppare e supportare nuovi metodi e nuove soluzioni di lavoro, nonché per affrontare la quotidianità.

 

Uno sguardo all’Italia

 

Per quanto riguarda il Bel Paese, il CES ha rappresentato un contenitore di considerazioni, commenti e discussioni su temi macro come l’innovazione e la tecnologia, primi due argomenti della classifica dei topic più gettonati, che racchiudono al loro interno uno spettro ben maggiore di contenuti collegabili alla fiera. Al terzo posto degli argomenti più commentati troviamo le imprese emergenti: quale miglior terreno del CES per parlare di startup? Complici anche gli incentivi introdotti nel 2020 con il Decreto “Rilancio” per far fronte all’emergenza sanitaria, le stime del Ministero dello Sviluppo Economico mostrano che nel 2020 il numero di startup innovative nel nostro Paese è salito a 12.068, l’11,9% in più rispetto all’anno precedente, accompagnato da un aumento del fatturato di più del 46%. Si tratta quindi di un tema quanto mai attuale e di forte interesse per gli imprenditori italiani.

Concludono la top 5 due temi strettamente legati fra loro: quello della smart home e della casa. Non è difficile intuire quanto la pandemia abbia impattato gli spazi casalinghi, ponendo in primo piano il ruolo delle nostre abitazioni, di pari passo all’esigenza di ripensarle e adattarle per rispondere ale mutate esigenze.

 

Analizzare i topic che vengono affrontati a livello globale e locale in occasione di fiere come il CES, che rappresentano un vero e proprio punto di riferimento, è per noi fondamentale per intercettare e comprendere trend locali ma anche globali.  La tecnologia fa parte del DNA di Hotwire ed è quindi essenziale per noi e per i nostri clienti essere parte di queste conversazioni. L’anno appena trascorso ha sicuramente rivoluzionato tutto quello a cui eravamo abituati, a partire dalla routine lavorativa alla gestione della casa, fino a nuovi e ormai conclamati metodi di relazione. È interessante e necessario studiare come il mercato sia variato e come le esigenze di consumatori e aziende si stiano adattando a nuove necessità. Nel nostro lavoro è fondamentale capire come cambia il contesto in cui le aziende operano per sviluppare campagne di comunicazione in linea con questi mutamenti.

Nota metodologica: i dati – raccolti a scopo esclusivamente statistico – sono stati estrapolati tramite la piattaforma Netbase nel periodo 11-18 gennaio 2021.

Share:

Global reach.
Local flavour.